Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 gennaio 2011 2 18 /01 /gennaio /2011 08:51

 

Benvenuti sul blog dell'Autrice

 

Ninnj Di Stefano Busà, nata a Partanna, laureata in Lettere, è tra le figure più note e rappresentative della pagina culturale dei nostri giorni, tra le più conosciute e qualificate scrittrici a livello internazionale. Poetessa, critico, saggista e giornalista. Inizia a scrivere poesia a 13 anni. Si occupa di Estetica e di Letteratura, di Storia delle Poetiche, oltre che di Critica e di Scienza dell'Alimentazione.

La sua vasta opera è raccolta in saggi, studi critici e articoli di varia natura.

Della sua attività si sono occupate molte e qualificate personalità della pagina letteraria contemporanea.

Incoraggiata da Salvatore Quasimodo, suo corregionale e amico di famiglia, inizia a scrivere la sua prima raccolta poetica che avrebbe avuto l'avallo dello stesso Quasimodo, se da lì a poco, non fosse deceduto.

L'infausto evento non la ferma, pubblica la sua prima opera senza l'avallo di nessuno e ottiene l'approvazione di Carlo Bo, successivamente di Mario Sansone, Franco Fortini, Giorgio Bàrberi Squarotti,  Alberto Frattini, Antonio Piromalli, Giuseppe Benelli, Fulvio Tomizza, Attilio Bertolucci, Walter Mauro, Dante Maffìa, Sirio Guerrieri, Ferruccio Ulivi, Pasquale Maffeo, Marco Forti, Geno Pampaloni, Giovanni Raboni, Silvano Demarchi, Vittoriano Esposito, Emerico Giachery, Paolo Ruffilli, Sandro Gros-Pietro, Guido Zavanone, Antonio Coppola, Edoardo Sanguineti, Carmine Chiodo, Francesco D'Episcopo, Alda Merini e molti altri che, a vario titolo, e in diverse occasioni, le hanno dedicato prefazioni, recensioni, saggi critici, monografie etc.

In Poesia ha pubblicato 20 raccolte, quasi tutte premiate o, in forma inedita con pubblicazione-premio al vincitore, o successivamente, come libro edito a pubblicazione avvenuta. Si segnalano i seguent titoli:

 

OLTRE IL SEGNO TANGIBILE (1986, 2° ed. 1987 esaurito)

 

LO SPAZIO DI UN PENSIERO (1988 Ed. Gabrieli vince il Premio editoriale L'Ala della Vittoria)

 

QUEL LUCIDO DELIRIO, (1989, vince il Premio Il Grappolo)

 

SORTILEGIO DI RIFLESSI, (1989, vince il premio "Cinque Terre", La Spezia)

 

LA PAROLA ESSENZIALE (1990)

 

ABITARE LA POLVERE  (1990, pref. di A. G. Brunelli, vince il Premio Editoriale Agemina, Firenze)

 

L'AREA DI BROCA (1993, tradotto anche in francese e presentato a Parigi, pref. Antonio Piromalli, vince il Premio Città di Pontinia, 1994)

 

L'ATTIMO CHE CONTA (1994, pref. Vittorio Vettori, vince il Premio "Cinque Terre" stesso anno )

 

CERCATORI D'INFINITO  (Belgrado, 1994, tradotto interamente in serbo-croato)

 

ANCHE  L'IPOTESI (1995, pubblicazione-premio vince il Premio Histonium, Vasto)

 

QUELLA DOLCEZZA INQUIETA (1997, pref. Vittoriano Esposito, vince il Premio La Letteratura dell'impegno, "Atheste"  della Regione Veneta 1998)

 

LE LUNE OLTRE IL CANCELLO (1998 pref. Giorgio Bàrberi Squarotti, pubblicazione-premio al vincitore "Libero De Libero, Fondi )

 

IL DESERTO E IL CACTUS (1998, pref. Maria. G. Lenisa vince il premio -pubblicazione R. Micheloni, Lunigiana)

 

IN ALTRO LUOGO (2001 Sanremo, plripremiato)

 

ADIACENZE E LONTANANZE (2002 pref. Neuro Bonifazi - postfazione Dante Maffìa)

 

L'ARTO FANTASMA (2005, pref. Giovanni Raboni, vince il Premio "Maestrale, Sestri)

 

TRA L'ONDA E LA RISACCA (2007, pref. Marco Forti, introduzione di Francesco D'Episcopo, pluripremiato)

 

L'ASSOLUTO PERFETTO (2010, Kairos, pref. Antonio Spagnuolo, vincitore dei Premi Franco Delpino e Histonum Vasto)

 

QUELLA LUCE CHE TOCCA IL MONDO (2010, pref. Emerico Giachery) 

 

NELLA ROSA DEI VENTI (2011, ed. Ursini pref. di Giorgio Bàrberi Squarotti)

 

 

IN SAGGISTICA ha pubblicato:

 

IL VALORE DI UN RITO ONIRICO (1989, ed Il Ponte New York)

 

L'ESTETICA CROCIANA E I PROBLEMI DELL'ARTE (1986 vince rispettivamente i Premi La Magra ", La Spezia, il Premio G. Parise   di Bolzano e il Premio "Nuove Lettere" dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli, tutti nel 1997, una sez. di esso consegue il Premio "T. Casini dello stesso anno.

 La scrittrice è Presidente della Lombardia dell'Unione Naziomale Scrittori 

E' stata inoltre insignita di attestato di Benemerenza per la Cultura da parte della Società Argentina degli Scrittori , per i suoi meriti letterari in un Convegno di Studi a Buenos Aires nel 1990. Le è stato conferito il Premio "Giano" quale riconosciemento alla Carriera Critica nel 2006.

La sua produzione ha riscosso molti consensi anche all'estero, presso Sedi Universitarie e Istituti Italiani di Cultura: a Rio De Janeiro, a Parigi, a Buenos Aires. Tradotta in francese, inglese, tedesco, spagnolo e serbo-croato. Ha tenuto molte conferenze in vari paesi esteri, partecipando a Convegni di Studio e Ricerche sulla Letteratura: Rijeka, Trieste, La Spezia, Roma, Bari, Parigi, Buenos Aires, Napoli, Milano.

Fa parte di molte prestigiose Giurie. In qualità di Docente ha tenuto per molti anni Corsi di Letteratura e Storia delle Poetiche presso l'Università Terza di Milano.

Le sono state dedicate tre monografie.

E' collocata nella Storia della Letteratura Italiana, in sei volumi del'Editore Simone per le Scuole Superiori e i Licei.

Tra gli ultimi premi alla Carriera e alla Cultura conferitele vanno almeno annoverati il prestigioso Premio dell'Assessorato alla Cultura della sua città di origine Partanna, dalle mani del Sindaco, il riconoscimento del Senato della Repubblica dalle mani del Sindaco di Chiavari, il Premio alla Carriera all'Histonium di Vasto e quello dell'Accademia internazionale di Paestum ricevuti tutti nel 2010. Tra i premi ricevuti nel 2011 sono da annoverare:  il premio "Città di Cattolica", il Premio "ScrivereDonna" Ed. Tracce di Pescara (il libro premiato uscirà alle stampe l'anno prossimo), L'autrice è risultata anche nella terna dei Finalisti al XXVII° derl Premio Internazionale "Alfonso Gatto" e LericiPea nel 2011.

E' Presidente di una Organizzazione Internazionale di Cultura dell'Ecuador, che attraverso il Consolato e l'Istituto Italiano di Cultura, porta avanti un programma di ricerche e di integrazione tra i popoli con interscambi atti a favorire la realizzazione di "Un mondo migliore".

Condividi post

Repost 0

commenti