Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 ottobre 2014 4 30 /10 /ottobre /2014 09:48

di Ninnj Di Stefano Busà

 

 

Gianmario Lucini è nato a Sondrio il 18/09/1953.  Ha frequentato le scuole dell'obbligo a Sondrio, Roma, Como e l'Università Cattolica di Brescia, laureandosi in Scienze dell'Educazione (indirizzo Formazione Aziendale) e conseguendo un master in critica.  Ha vissuto come emigrante in Svizzera per alcuni anni in giovinezza, si è trasferito per 10 anni circa a Bolzano, dove ha lavorato come operatore in un sindacato.  Per un anno e mezzo circa è di nuovo in Svizzera come sindacalista e dal 1990 di nuovo a Sondrio.  Nel frattempo inizia a pubblicare su alcune riviste, fra le quali Lengua, curata da Gianni D'Elia. Dopo un periodo di disoccupazione  lavora presso un ente pubblico, dal 1998 con contratto part time.  Si occupa anche di formazione e animazione culturale come libero professionista, organizzando o partecipando come docente a corsi, dibattiti, incontri.  Cura, quando non ha di peggio da fare come ad esempio guadagnarsi da vivere, i siti culturali www.poiein.itwww.donmilanigioiosa.itwww.nordorobie.it,www.abramolevi.it ed organizza il Premio di poesia intitolato a David Maria Turoldo, il cui ricavato viene devoluto a situazione di emergenza umanitaria in paesi sfruttati dalla nostra civiltà e dal nostro stile di vita.

Dal 2007 lavora 6 mesi a Sondrio e 6 mesi in Calabria (da ottobre a marzo), dove collabora in qualità di esperto multimediale (videoriprese, montaggi video, fotografia, internet, formazione informatica di base, ecc.) presso l'Associazione don Milani di Gioiosa Jonica, aderente aLibera.  Ama la fotografia, la musica e si dedica alle videoriprese realizzando filmati semi-professionali di carattere documentario, culturale, atti di convegni, seminari, ecc.  Si occupa anche di filosofia e pedagogia.

Nel 2007 inizia a raccogliere documentazione antimafiosa pubblicata sul sitowww.donmilanigioiosa.it  e nel 2008 realizza un documentario di formazione alla legalità per la Provincia Autonoma di Trento.  Nel 2007 ha realizzato un documentario-intervista in due DVD "La guerra dei poveri", dedicato ai reduci della seconda guerra mondiale e alla Resistenza in Valtellina, cui seguirà un  secondo volume nel 2009. Dal 2006 al 2009 è direttore del periodico locale All'ombra del Rodes, edito in Valtellina.  

Ha pubblicato Allegro moderato ed ha partecipato con 12 testi alla raccolta "Poesia del dissenso", curata da Erminia Passannanti. 

 

 

 

 

 

POESIA DELLA ROSA

Cammini nel sole nuovo dell’estate;
ti vedi camminare corrucciato
fra aliene strade alienato. La vita
– pensi – è scontento che si espia
ruga dopo ruga, pazzia per pazzia
sempre correndo senza nulla fare.

E intanto il profumo di rose da un viale
ti distoglie; lo sguardo sollevi
dal selciato morto, dai rifiuti sparsi
d’una civiltà finita – seguiteranno
altri passi a camminare; ma intanto
il gioco è scoperto, palese l’inganno. 

 

L’UOMO PROVVISORIO

E non si cura di se stesso, del suo seme:
lo spegne nel sangue, nella fame,
gli fa suggere l’uranio impoverito,
gli avvelena l’acqua, il pane
– ma vuole protrarre la sua vita oltre il tempo
come a prolungare un tormento…

Sembra giunto alla fine del suo ciclo,
sembra chiudersi il cerchio – non rinnega
tuttavia i millenni d’una brama nera
e senza occhi: ragione
fatta mito di sé, assoluta
fede nel futuro, chiusa
logica di un calcolo glaciale

(non ci sarà altro Dio
all’infuori di lei).

 

LE COSE HANNO UN’ANIMA SINCRONA

Le cose hanno un’anima sincrona
al mio volere, le cose
seguono l’ombra della mia mano e ombre
d’uomini sulla sabbia sono il vento
de mio volere che con impeto e dilaga e svelle
ogni insana fantasia di libertà.

Sulla carta geografica precedo i battaglioni
il loro passo chiodato e il volo
dei miei angeli d’acciaio.

Ho sorpreso me stesso spegnendo il mio sigaro cubano
su quella caccola nera dove sta scritto
Bengasi.

Condividi post

Repost 0

commenti