Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 novembre 2011 1 21 /11 /novembre /2011 13:34

di Ninnj Di Stefano Busà

 

Non basterà, dunque il Governo tecnocratico di Monti e company a far rinascere forte e rigoglioso il nostro Paese. Bisognerà amputare... amputare...amputare...Non si sa bene che cosa, e fino a quando e fin dove, dal momento che la carne risulta spolpata dall'osso fino in fondo e credo non vi siano più neppure brandelli.

Molte famiglie, forse troppe, non arrivano a fare la spesa e a pagare le bollette di luce, gas, mutuo, affitto, vitto.... Le aziende, le ditte chiudono i battenti, perché non hanno più liquidità e non riescono ad accedere a prestiti presso le banche. I furti nei supermercati alimentari sono in aumento esponenziale: non si rubano più ori, gioielli, chincaglierie di valore, ma alimenti, viveri di primaria necessità. E i ristoranti non sono pieni come incautamente facendo ridere l'Italia, ha sentenziato la nota stonata  (frase infame!) di un Berlusconi agiatissimo benestante che vede folla nei ristoranti di primo livello da lui frequentati. Ci sfido! chi ha soldi, continua ad averli!...nessuno finora glieli ha tolti, non c'è stata "patrimoniale" né una tassa volontaria per chi è straricco (intendo partimoni valutati oltre il miliarddo di euro.

E' questo il vero guaio: la sperequazione, un divario illegittimo e macroscopico tra la ricchezza dei magnati "speculatori-arraffatori" di denaro anche fa fondi neri,  (da qualunque parte esso provenga) fasce "alte" che si possono permettere yocht e panfili ancorati battenti bandiere panamensi o delle isole che detengono paradisi fiscali e gli altri? tutti gli altri?..quelli che non le possiedono di nessun tipo le entrate, incassano solo quei maledettissimi spiccioli da cassaintegrati, da pensioni minime, quelli sono i veri colpiti da questa crisi, i veri funestati dalla tzunami economico-finanziario di una deludente e ottusa politica del "chi se ne frega, qualcuno pagherà...), sono i pensionati, oppure quella che era la media borghesia di una volta che vedono allontanarsi la chimera di un posto legittimo per i loro figli, sono i piccoli risparmiatori che vedono scippati i loro risparmi, le liquidazioni di una vita intera messi nel conti correnti o investiti in bot o in titoli-spazzatura per la loro vecchiaia e che ora devono prosciugare per i loro figli e per sopperire alle temperie irrazionali di una classe politica nefasta, sono i giovani che non vedono nessun orizzonte delinearsi nel loro futuro e che non possono pagarsi una "cena al ristorante"berlusca, perché i più vivono alle spalle dei vecchi genitori, degli anziani che possono ancora usufruire di una minima somma a fine mese: soldini, spiccioli, tartassati, straziati dal caro-vita, dalle pessime gestioni politiche, senza acume, senza soluzioni atte a modificare l'assetto del timone in deriva,...  A questo punto c'è da chiedersi davvero, se valeva la pena istituire, progettare una Compagine  Europea di Membri male assortiti, senza aver creato prima le garanzie atte a sostenere l'albero maestro di questa imbarcazione che fa acqua da tutte le parti. In sei mesi o poco meno sono state fatte 2 manovre "finanziarie" si vocifera che una terza/quarta stia per arrivare, si vocifera che anche così, svenandoci,  non arriveremo a coprire il debito pubblico giunto a 190 miliardi di euro, e neppure a coprire il disavanzo annuale di detto debito pubblico. ..Davvero allora, qualcuno può ancora credere nell'eurodollaro, nel Mercato Comune Europeo? davvero si può pensare di andare avanti a forza di manovre finanziarie aggiuntive?senza andare a gambe all'aria. La Merlel si oppone ad un piano economico Finanziario di Banca Comune Europea che salvaguardi gli Stati membri in caso di necessità, ma è solo la Merkel ad avere voce in capitolo? a comandare in questo consesso di Stati? tutti gli altri sono sottomessi a lei? Allora è vero la frase "l'unione Europea è la Germania?

Come abbiamo fatto a diventare sudditi? come si è arrivati a tanto? Come si può pensare di venirne fuori? Questi e tanti altri ancora sono i rovelli che assillano gli Italiani e non solo, sembra che il prossimo Paese ad essere preso di mira sia la Francia di Sarkozy, e allora altro che ridere? Come si salveranno economie così grandi? Mi ppare di essere entrati in un ginepraio senza via d'uscite, in un tunnel di morte e di sgomento, che tutto lascia prevedere che una bella disfatta di questo enorme mostro megalopole senza testa, ma con tanti artigli per colpire e distruggere...

 

Condividi post

Repost 0
Published by VolaPoesia - in Articoli politici
scrivi un commento

commenti